VENDITA QUADRI A OLIO SU TELA ONLINE

 

 

INDICE    ARTISTI 

 

   

A   B   C   D   E   F   G   H   I   J   K   L   M 

  N   O   P   Q   R   S   T   U   V   W   X  Y  Z 

Falsi d’Autore e dipinti di quadri famosi

 riproduzioni quadri Museali dei capolavori dei grandi Maestri della pittura

 

          DIPINTI IN PRONTA CONSEGNA >  

 

La primavera di Botticelli - Falso d'Autore Museale

Sandro Botticelli (Firenze 1445 - 1510) data realizzo 1480 circa. 207 X 319 cm, Tempera su tavola, Locazione Museo gli Uffizi. Opera realizzata per la villa medicea di Castello, capolavoro della'artista, è una delle più famose opere del rinascimento italiano. Il dipinto venne eseguito per Lorenzo de Medici cugino di Lorenzo il Magnifico Dipinto realizzato su un supporto di legno di pioppo, l’opera si trovava alla fine del XV secolo nella casa in via Larga degli eredi di Lorenzo di Pierfrancesco de’ Medici, cugino di Lorenzo il Magnifico;  Passò poi nella villa di Castello, dove Giorgio Vasari nel 1550 la descriveva insieme alla Nascita di Venere  

 

Quadri famosi Raffaello Sanzio "Madonna d'Alba"

Falso d'Autore Museale

 

 

“Madonna d’Alba” o “Madonna con il Bambino e San Giovannino” è un dipinto a olio su tavola trasportata su tela (dimensioni 98 x 98 cm) 1511 circa, custodita nella National Gallery a Washington. La Madonna nella composizione seduta in terra e il Bambino (Gesù) appoggiato sulla sua gamba che si contiene con san Giovannino la lunga croce.  Spensierato gioco tra bambini, cela un ben preciso valore religioso preannunciato dal Battista: l’accettazione del destino da parte di Gesù.

Raffaello - Scuola di Atene - Dipinto Museale

Affresco databile 1509 - 1511 - 5 x 7,7 m  è l'opera più famosa in assoluto tra quelle del pittore. In un edificio ideale Aristotele e Platone occupano il centro di un consesso di filosofi antichi. Nei lineamenti di Platone è riconoscibile il volto di Leonardo. Si trova al centro dell’affresco e indica il cielo, il mondo delle idee; alla sua sinistra Aristotele rivolge la mano verso il basso, il mondo naturale. Socrate, invece, dialoga con i cittadini ateniesi. Attorno si riconoscono altri celebri filosofi e matematici: Pitagora, Zenone e Diogene. Euclide istruisce gli allievi, il suo volto è quello del Bramante. Vicino a lui, Zoroastro sorregge la sfera celeste;  Tolomeo la sfera terrestre.  Eraclito, pensoso, ha i tratti del pittore Michelangelo. Raffaello avrebbe deciso di omaggiarlo dopo aver visto i suoi affreschi della Cappella Sistina

 

 

Madonna adorante il Bambino con San Giovannino

Eccezionale falso d'Autore olio su tavola su cornice intagliata

Quadri famosi (Tondo Botticelli) Palazzo Farnese Piacenza

 

 

Michelangelo Buonarroti (Creazione di Adamo)

 Affresco (280 x 570 cm)  databile al 1511 circa e facente parte della decorazione della volta della Cappella Sistina, nei Musei Vaticani a Roma.  Commissionata da Papa Giulio II. Si tratta di una delle icone più note e celebrate dell'arte universale. Con la Creazione di Adamo di Michelangelo siamo di fronte ad una delle opere più famose, conosciute e apprezzate della s storia dell'arte universale

   

Urlo di Munch 

 

Il titolo originale del dipinto è Skrik e la scena è stata ispirata ad una località nei pressi della città di Oslo, un sentiero sulla collina di Ekberg. Per Edvard Munch non era importante descrivere le forme in modo preciso. Finalità principale, invece era quella di trasmettere un senso di angoscia e di solitudine. L’ansia è così suscitata nello spettatore grazie al soggetto particolarmente inquietante. Inoltre, la scelta stilistica e quella compositiva influiscono creando una tensione visiva.

Dimensioni dell'opera; 91 x 73,5 cm

 

 

Da quadri famosi (Notte stellata) Van Gogh

 

La Notte stellata è un dipinto realizzato nel 1889 con misure di 74 x 92 cm. Luogo Museum of Modern Art di New York.  il dipinto raffigura un paesaggio notturno di Saint-Rémy-de-Provence, poco prima del sorgere del sole. Ad oggi la Notte Stellata è il capolavoro più famoso di Van Gogh anche se, in una lettera che scrisse a suo fratello confessò quanto fosse deluso del risultato finale del dipinto, tanto da ritenerlo un fallimento. L’artista fu famoso anche per aver avuto un’ammirazione particolare per la natura, che amava personificare nelle sue opere ( come nel suo dipinto “dodici girasoli”).

 

 

 

 

   

Falsi 'd'autore Leonardo da Vinci

 Dama con Ermellino

La Dama con l'ermellino è un dipinto a olio su tavola  54 x 39 cm, del 1489. La donna ritratta va quasi sicuramente identificata con Cecilia Gallerani. Uno dei dipinti più famosi e conosciuti di Leonardo. Realizzato durante il suo primo soggiorno milanese, in questo ritratto l'artista offre una molteplicità di suggestioni e fini giochi allusivi attraverso la semplice immagine di un'affascinante dama raffigurata con delicatezza ed eleganza.

 

 

 

Falsi 'd'autore Leonardo da Vinci

 Gioconda Leonardo

 

La Gioconda, nota anche come Monna Lisa con dimensioni di 77 x 53 è un dipinto a olio su tavola di legno di pioppo, databile al 1503-1504 circa. La Gioconda è considerato il ritratto più famoso di tutti i tempi.

Il soggetto è identificato in Lisa Gherardini, giovane sposa di Francesco Bartolomeo del Giocondo, da cui derivano le due definizioni del dipinto, Gioconda o Monna Lisa.

L’esecuzione dell’opera fu lunga, Leonardo la ritoccò molte volte, come evidenziato da un’analisi ai raggi X che ha svelato l’esistenza di tre versioni dipinte sotto quella visibile.

 

 

Leonardo da Vinci   (Ultima cena Leonardo)  Cenacolo

 

Dipinto parietale ottenuto con una tecnica mista a secco su intonaco di Leonardo da Vinci, databile al 1494-1498 Misure 4,6 x 8,8 mt.

L’ultima cena o il Cenacolo di Leonardo da Vinci fu commissionato dal duca di Milano Ludovico Sforza, detto “il Moro”, nel 1495 per il Refettorio del Convento di Santa delle Grazie a Milano. Il tema dell’opera rappresenta il momento in cui Gesù annuncia ai suoi apostoli che fra loro è presente un traditore. Vangelo di Giovanni, 13, 21-22: “Mentre mangiavano disse: «In verità io vi dico, uno di voi mi tradirà». Ed essi, addolorati profondamente, incominciarono ciascuno a domandargli: «Sono forse io, Signore?». Leonardo evidenzia con le posizioni dei personaggi e le espressioni dei loro volti la sorpresa per quello che hanno appena sentito.

I

Falsi 'd'Autore

Canestra di frutta Caravaggio

Il dipinto è stato realizzato nel 1600 ca. È stato richiesto al pittore dal cardinale Francesco Maria Del Monte per regalarlo al cardinale Federico Borromeo di Milano. Si trova ancora alla pinacoteca Ambrosiana, Milano.

La Canestra di Caravaggio è un capolavoro di importanza fondamentale non perchè sia il primo, del suo genere, anzi, il genere della natura morta esisteva già ed aveva una lunga tradizione alle spalle, ma perchè con questo dipinto Caravaggio contravviene alle regole della gerarchia dei generi, sostenendo che la qualità del dipinto non dipende dal soggetto ma dalla fattura.

 

Falsi d'Autori da Caravaggio

Quadri famosi (i Bari Caravaggio)

 

I bari di Caravaggio è uno dei quadri più celebri della cosiddetta “pittura di genere”. Caravaggio rappresentò numerosi “personaggi in ombra”. Si tratta di popolane, garzoni, musici, giocatori di carte, tutti ritratti con grande realismo. La scena dipinta da Caravaggio, ha come protagonisti dei giocatori di carte. Dando una rapida occhiata alla composizione e al titolo, si può capire immediatamente che è in corso una truffa ai danni di uno dei personaggi. Due dei giocatori sono in combutta per sconfiggere, con l’imbroglio, il ragazzo che si trova alla sinistra della scena.

Opera realizzata nel 1949 dalle dimensioni di 94 x 131 cm

 

 

Da Vermeer (Ragazza con orecchino di perla)

Copia d'Autore Museale olio su tela

Un delicato capolavoro

La ragazza con orecchino di perla, noto anche ragazza con turbante, è un dipinto a olio su tela di Jan Vermeer, del 1665-1666 circa, è una delle sue opere più famose. Il dipinto ritrae una giovane fanciulla, con il busto di profilo con il volto ruotato verso l'osservatore, come se si fosse girata per rispondere al richiamo di una voce. L'opera diventata così famosa e popolare da essere stata ribattezzata "La Gioconda Olandese"

Dimensioni dell'opera; 44 x 39 cm

 

Falsi d'Autore da Sandro Botticelli

Venere di Botticelli

La Nascita di Venere è un dipinto a tempera su tela di lino realizzata per la villa medicea di Castello, misure 1,72 x 2,78 mt. Fu dipinta da Sandro Botticelli (1445-1510), indiscusso maestro del Rinascimento italiano, negli stessi anni della sua Primavera, dunque tra il 1482 e il 1485, e probabilmente per lo stesso committente, Lorenzo di Pierfrancesco dei Medici.

 

Quadro Famoso - Salvador Mundi - Leonardo da Vinci

Opera restaurata da Dianneyer Modestini, la quale ha eliminato vecchie ridipinture e ripristinato aree particolarmente compromesse. La sua vendita da Christie's, nel novembre del 2017 al costo di 450,3 milioni di dollari, inclusi i diritti d'asta, l'ha resa l'opera d'arte più costosa della storia acquistata da un privato. L'acquirente è il Dipartimento di Cultura e Turismo di Abu Dhabi

 

 

La Madonna della Seggiola 

 dipinto a olio su tavola (diametro 71 cm) , databile al 1513-1514 circa e conservato nella Galleria Palatina di Palazzo Pitti a Firenze.

L'opera prende il nome dalla sedia camerale su cui è seduta Maria con in braccio il Bambino: entrambi si voltano verso lo spettatore, ma mentre Maria rivolge lo sguardo dritta davanti a sé, il Bambino sembra traguardare verso un punto più lontano. Assiste alla scena san Giovannino, a destra, che affiora dallo sfondo scuro e rivolge un gesto di preghiera a Maria.

Per tenere in braccio il Bambino, la Madonna solleva una delle due gambe, coperte da un drappo azzurro, scivolando quasi in avanti: in questo modo il corpo di Maria assume una posizione tale da generare un ritmo visivo circolare che sembra suggerire il dondolio del cullare. Essa china il capo verso il figlio, facendo toccare le due teste, e creando una situazione di intima dolcezza familiare.

 

Da quadri famosi (Il bacio Klimt)

Riproduzione Museale olio su tela

 

Gustav Klimt, Il bacio, 1097-1908, olio su tela, 180 x 180 cm.

Ubicazione Ostrerreichische Galerie Belvedere, Vienna

L'oro applicato a foglia, elemento decorativo dallo stile Liberty che annovera l'opera tra i capolavori del periodo aureo del pittore. L'ispirazione viene dai mosaici bizantini della Basilicata di San Vitale di Ravenna che Klimt visitò cinque anni prima durante il suo viaggio in Italia

 

 

Quadri famosi Francesco Hayez - Falsi d'autore

"Il bacio di hayez"

Riproduzione Museale olio su tela

Il Bacio di Francesco Hayez è un dipinto realizzato nel 1859 olio su tela, 112 x 88 cm, Ubicato Pinacoteca Brera Milano.

Il dipinto rappresenta una scena intima tra due innamorati, ambientata nel passato medioevale cavalleresco tra le mura di un castello. Il Romanticismo, in Italia, si declinò nell’amore nazionalista e nell’odio verso lo straniero, che nelle zone dell’attuale Lombardia, era rappresentato dalla dominazione austriaca.

 

 

 

 

 

 

 

 

Vedi processo di lavorazione dei dipinti>>

 

 

FALSI D'AUTORE E RIPRODUZIONI QUADRI FAMOSI MUSEALI

ORDINI PER TELEFONO - 035899156

P IVA: 03406170161   info@arte-line.com 

Copyrigt © 2005-2021  www.arte-line.com

 

Pagamenti sicuri al 100%

TERMINI E CONDIZIONI  RICHIESTE E SUPPORTO

 

verifica-sito-google: googlee2e318e5622c9ee5.html